Recuperato documentario ‘perduto’ sui Rolling Stones, in vendita dal 6 novembre

Sarà in vendita dal prossimo 6 novembre “Charlie is my darling-Ireland   1965”, il documentario “perduto” sui Rolling Stones. Il filmato, dalla durata di 50 minuti, fu girato nel settembre 1965 quando la band effettuò due date in Irlanda. Sebbene copie pirata del documentario siano sempre state reperibili, il lavoro non era mai stato ufficialmente immesso sul mercato. Nel quadro del cinquantesimo compleanno degli Stones, la versione restaurata del video – riporta “Billboard” – sarà proiettata per la prima volta il prossimo 29 settembre al New York Film Festival. Oltre a mostrare il gruppo nel backstage, con imitazioni dei Beatles e di Elvis Presley, gli Stones eseguono, tra le altre canzoni,  “Satisfaction”, “Time is on my side” e “The last time”. Rispecchiando l’isteria che avvolgeva la band in quegli anni, la canzone “I’m alright” termina anzitempo perché il pubblico invade il palco e costringe Jagger e soci ad essere portati via dalla polizia per la loro incolumità. Il regista Mick Gochanour ha spiegato che sono stati necessari otto mesi di lavoro solamente per le sincronizzazioni in quanto il tutto era stato registrato su un obsoleto nastro a tre piste. Come già riportato da Rockol,
la veterana band pubblicherà il prossimo 12 novembre una raccolta-monstre che includerà, a seconda delle versioni, dalle 50 alle 80 canzoni.

“Grrr!”, questo il nome della compilation, sarà impreziosita da due brani inediti, frutto delle recenti session parigine in compagnia
di Chuck Leavell alle tastiere e Darryl Jones al basso, ovvero “Gloom and doom” e “One last shot”, che hanno visto per la prima volta dal
2005 – anno di pubblicazione di “A bigger bang” – ritrovarsi nello stesso studio Mick Jagger, Keith Richards, Charlie Watts e Ron Wood.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *